sabato 31 dicembre 2016

Billboard Year End 2016



giastin biiiiiber appare ben 5 volte
ma chettelodicoaffà...
il dannatissimo anno funesto a guardar bene
non ha nulla di buono (o poco)
neanche in questa ultima #BillboardYearEnd
ma il mio dovere di DIGGEI  l'ho fatto  
e ora che avete 40 anni di classifiche da consultare
vi sentirete SENZ'ALTRO...più realizzati...

#GiMiHistoryCharts 


1Justin Bieber Love Yourself
2 Justin Bieber Sorry
3 Drake feat. WizKid and Kyla One Dance
4 Rihanna feat. Drake Work
5 twenty one pilots Stressed Out
6 Desiigner Panda
7 Adele Hello
8 Chainsmokers feat. Daya Don't Let Me Down
9 Justin Timberlake Can't Stop The Feeling!
10 Chainsmokers feat. Halsey Closer
11 Sia feat. Sean Paul Cheap Thrills
12 Lukas Graham 7 Years
13 Rihanna Needed Me
14 Flo Rida My House
15 Mike Posner I Took A Pill In Ibiza
16 Fifth Harmony feat. Ty Dolla $ign Work From Home
17 Calvin Harris feat. Rihanna This Is What You Came For
18 DNCE Cake By The Ocean
19 G-Eazy x Bebe Rexha Me, Myself and I
20 twenty one pilots Ride
21 twenty one pilots Heathens
22 Zayn Pillowtalk
23 Shawn Mendes Stitches
24 Drake Hotline Bling
25 Major Lazer feat. Justin Bieber and MO Cold Water
26 Adele Send My Love (To Your New Lover)
27 Chainsmokers feat. Rozes Roses
28 Shawn Mendes Treat You Better
29 Drake feat. Rihanna Too Good
30 Future feat. The Weeknd Low Life
31 Justin Bieber What Do You Mean?
32 Weeknd The Hills
33 Pink Just Like Fire
34 D.R.A.M. feat. Lil Yachty Broccoli
35 Bryson Tiller Don't
36 Ariana Grande Dangerous Woman
37 Drake and Future Jumpman
38 gnash feat. Olivia O'Brien I Hate U I Love U
39 Alessia Cara Here
40 Selena Gomez Same Old Love
41 Drake Controlla
42 Meghan Trainor feat. John Legend Like I'm Gonna Lose You
43 Charlie Puth One Call Away
44 James Bay Let It Go
45 Meghan Trainor No
46 Zara Larsson and MNEK Never Forget You
47 DJ Snake feat. Justin Bieber Let Me Love You
48 Kent Jones Don't Mind
49 Florida Georgia Line H.O.L.Y.
50 Charlie Puth feat. Selena Gomez We Don't Talk Anymore
51 Ariana Grande Into You
52 Kiiara Gold
53 Bryson Tiller Exchange
54 Fetty Wap feat. Remy Boyz 679
55 Jeremih Oui
56 Selena Gomez Hands To Myself
57 Kevin Gates 2 Phones
58 Weeknd feat. Daft Punk Starboy
59 DJ Khaled feat. Drake For Free
60 Flume feat. Kai Never Be Like You
61 Weeknd In The Night
62 Meghan Trainor Me Too
63 Elle King Ex's and Oh's
64 Thomas Rhett Die A Happy Man
65 Post Malone White Iverson
66 Nick Jonas feat. Tove Lo Close
67 X Ambassadors Unsteady
68 Lil Wayne, Wi Sucker For Pain
69 Yo Gotti feat. Nicki Minaj Down In The Dm
70 Tory Lanez Luv
71 Beyonce Sorry
72 Weeknd Can't Feel My Face
73 Coldplay Hymn For The Weekend
74 Tory Lanez Say It
75 Travis Scott Antidote
76 Ruth B Lost Boy
77 Ariana Grande feat. Nicki Minaj Side To Side
78 Daya Sit Still, Look Pretty
79 Taylor Swift Wildest Dreams
80 DJ Snake feat. Bipolar Sunshine Middle
81 Ellie Goulding On My Mind
82 Drake feat. The Throne Pop Style
83 Adele When We Were Young
84 Daya Hide Away
85 Major Lazer and DJ Snake feat. MO Lean On
86 Shawn Mendes and Camila Cabello I Know What You Did Last Summer
87 Fat Joe, Rem All The Way Up
88 Silento Watch Me
89 Chris Brown Back To Sleep
90 Usher feat. Young Thug No Limit
91 O.T. Genasis feat. Young Dolph Cut It
92 Kevin Gates Really Really
93 Fifth Harmony feat. Fetty Wap All In My Head (Flex)
94 Hailee Steinfeld and Grey feat. Zedd Starving
95 Coldplay Adventure Of A Lifetime
96 Tim McGraw Humble And Kind
97 Future Wicked
98 Desiigner Tiimmy Turner
99 Wiz Khalifa feat. Charlie Puth See You Again
100 One Direction Perfect







Billboard Year End Chart 2006




Sto cucinando il 2016
intanto gustatevi la penultima YearEnd Chart


1Daniel Powter Bad Day
2 Sean Paul Temperature
3 Nelly Furtado feat. Timbaland Promiscuous
4 James Blunt You're Beautiful
5 Shakira feat. Wyclef Jean Hips Don't Lie
6 Natasha Bedingfield Unwritten
7 Gnarls Barkley Crazy
8 Chamillionaire feat. Krayzie Bone Ridin'
9 Justin Timberlake Sexyback
10 Beyonce feat. Slim Thug Check on It
11 Mary J. Blige Be Without You
12 Nelly feat. Paul Wall, Ali and Gipp Grillz
13 Fray Over My Head (Cable Car)
14 Cassie Me and U
15 Pussycat Dolls feat. Snoop Dogg Buttons
16 Chris Brown Run It!
17 Ne-Yo So Sick
18 Yung Joc It's Goin' Down
19 Rihanna SOS
20 Panic! At The Disco I Write Sins not Tragedies
21 All-American Rejects Move Along
22 Fergie London Bridge
23 Red Hot Chili Peppers Dani California
24 Lil Jon feat. E-40 and Sean Paul Of The YoungBloodZ Snap Yo Fingers
25 Dem Franchize Boyz feat. Lil Peanut and Charlay Lean Wit It, Rock Wit It
26 Rascal Flatts What Hurts the Most
27 Fray How to Save a Life
28 Rihanna Unfaithful
29 Snow Patrol Chasing Cars
30 Hinder Lips of an Angel
31 Cascada Everytime We Touch
32 Christina Aguilera Ain't no Other Man
33 Fall Out Boy Dance, Dance
34 Kanye West feat. Jamie Foxx Gold Digger
35 Ludacris feat. Pharrell Money Maker
36 Bubba Sparxxx feat. Ying Yang Twins and Mr. ColliPark Ms. New Booty
37 Sean Paul feat. Keyshia Cole (When You Gonna) Give It Up To Me
38 Nickelback Photograph
39 Kelly Clarkson Because Of You
40 Pussycat Dolls Stickwitu
41 T-Pain feat. Mike Jones I'm N Luv (Wit a Stripper)
42 Black Eyed Peas My Humps
43 Fort Minor feat. Holly Brook Where'd You Go
44 Chris Brown Yo (Excuse Me Miss)
45 Kelly Clarkson Walk Away
46 D4L Laffy Taffy
47 T.I. What You Know
48 All-American Rejects Dirty Little Secret
49 Nickelback Savin' Me
50 Mariah Carey Don't Forget About Us
51 Ne-Yo Sexy Love
52 E-40 feat. T-Pain and Kandi Girl U and Dat
53 Nickelback Far Away
54 Nick Lachey What's Left of Me
55 Field Mob feat. Ciara So What
56 Cherish feat. Sean Paul Of The YoungBloodZ Do it to It
57 KT Tunstall Black Horse and the Cherry Tree
58 Juelz Santana There it Go! (The Whistle Song)
59 Young Dro feat. T.I. Shoulder Lean!
60 Jamie Foxx feat. Ludacris Unpredictable
61 Justin Timberlake feat. T.I. My Love
62 Eminem feat. Nate Dogg Shake That
63 Chingy feat. Tyrese Pullin' Me Back
64 Kelis feat. Too $hort Bossy
65 Jibbs Chain Hang Low
66 Akon feat. Eminem Smack That
67 Ray J One Wish
68 Fall Out Boy Sugar We're Goin' Down
69 Chris Brown feat. Lil' Wayne Gimme That
70 Yung Joc feat. Brandy 'Ms. B.' Hambrick I Know You See It
71 Bon Jovi Who Says you can't Go Home
72 JoJo Too Little Too Late
73 Busta Rhymes Touch It
74 Daddy Yankee Rompe
75 Beyonce feat. Jay-Z Deja Vu
76 Rascal Flatts Life is a Highway
77 Evanescence Call me When You're Sober
78 Carrie Underwood Jesus, take the Wheel
79 Danity Kane Show Stopper
80 Ciara feat. Chamillionaire Get Up
81 Sean Paul We be Burnin'
82 Blue October Hate Me
83 Lifehouse You And Me
84 Pussycat Dolls feat. will.i.am Beep
85 Dem Franchize Boyz feat. Jermaine Dupri, Da Brat and Bow Wow I Think They Like Me
86 Chris Brown Say Goodbye
87 John Mayer Waiting on the World to Change
88 Young Jeezy feat. Akon Soul Survivor
89 Black Eyed Peas Pump It
90 Eminem When I'm Gone
91 Madonna Hung Up
92 Three 6 Mafia feat. Young Buck and Eightball and MJG Stay Fly
93 Keyshia Cole Love
94 Ne-Yo When You're Mad
95 T.I. Why You Wanna
96 Pink Stupid Girls
97 Gorillaz Feel Good Inc
98 T-Pain I'm Sprung
99 Taylor Hicks Do I Make you Proud
100 Teddy Geiger For You I Will (Condience)

giovedì 29 dicembre 2016

Billboard Year End Chart 96




Strano periodo gli anni 90, né carne né pesce
Solo i primi vagiti di internet potevano smuovere l'aria
Se fino all'86 c'era ancora molta qualità musicale
qui siamo in piena decadenza festaiola
Basta notare le due Macarena al primo e 98° posto
Chettelodicoaffà..


1Los Del Rio Macarena (Bayside Boys Mix)
2 Mariah Carey and Boyz II Men One Sweet Day
3 Celine Dion Because You Loved Me
4 Tony Rich Project Nobody Knows
5 Mariah Carey Always Be My Baby
6 Tracy Chapman Give Me One Reason
7 Bone Thugs-N-Harmony Tha Crossroads
8 Donna Lewis I Love You Always Forever
9 Toni Braxton You're Makin' Me High / Let It Flow
10 Keith Sweat Twisted
11 Quad City DJ's C'mon N' Ride It (The Train)
12 Everything But The Girl Missing
13 Alanis Morissette Ironic
14 Whitney Houston Exhale (Shoop Shoop)
15 Gin Blossoms Follow You Down / Til I Hear It From You
16 Brandy Sittin' Up In My Room
17 2Pac How Do U Want It / California Love
18 Celine Dion It's All Coming Back To Me Now
19 Eric Clapton Change The World
20 LL Cool J Hey Lover
21 LL Cool J Loungin
22 Jann Arden Insensitive
23 La Bouche Be My Lover
24 Goo Goo Dolls Name
25 Jewel Who Will Save Your Soul
26 No Mercy Where Do You Go
27 R. Kelly I Can't Sleep Baby (If I)
28 Dishwalla Counting Blue Cars
29 Alanis Morissette You Learn / You Oughta Know
30 Joan Osborne One Of Us
31 Natalie Merchant Wonder
32 Mary J. Blige Not Gon' Cry
33 Coolio Gangsta's Paradise
34 112 feat. The Notorious B.I.G. Only You
35 R. Kelly Down Low (Nobody Has To Know)
36 SWV You're The One
37 La Bouche Sweet Dreams
38 Monica Before You Walk Out Of My Life / Like This And Like That
39 Deep Blue Something Breakfast At Tiffany's
40 Coolio 1, 2, 3, 4 (Sumpin' New)
41 Collective Soul The World I Know
42 BLACKstreet (feat. Dr. Dre) No Diggity
43 3t Anything
44 Smashing Pumpkins 1979
45 TLC Diggin' On You
46 Monica Why I Love You So Much / Ain't Nobody
47 Total Kissin' You
48 Whitney Houston and Cece Winans Count On Me
49 Mariah Carey Fantasy
50 Hootie and The Blowfish Time
51 Madonna You'll See
52 Az Yet Last Night
53 Merril Bainbridge Mouth
54 Color Me Badd The Earth, The Sun, The Rain
55 Joe All The Things (Your Man Won't Do)
56 Oasis Wonderwall
57 Busta Rhymes Woo-hah!! Got You All In Check / Everything Remains Raw
58 Groove Theory Tell Me
59 Outkast Elevators (Me and You)
60 Blues Traveler Hook
61 LL Cool J Doin It
62 George Michael Fastlove
63 Case feat. Foxxy Brown Touch Me Tease Me
64 Kris Kross Tonite's Tha Night
65 Robert Miles Children
66 Adam Clayton and Larry Mullen Theme From Mission: Impossible
67 Bodeans Closer To Free
68 No Doubt Just A Girl
69 Aaliyah If Your Girl Only Knew
70 D'angelo Lady
71 John Mellencamp Key West Intermezzo (I Saw You First)
72 Ginuwine Pony
73 Keith Sweat Nobody
74 Hootie and The Blowfish Old Man and Me (When I Get To Heaven)
75 Sheryl Crow If It Makes You Happy
76 Sophie B. Hawkins As I Lay Me Down
77 Mc Lyte Keep On, Keepin' On
78 Natalie Merchant Jealousy
79 Melissa Etheridge I Want To Come Over
80 Deborah Cox Who Do U Love
81 Toni Braxton Un-Break My Heart
82 Amber This Is Your Night
83 R. Kelly You Remind Me Of Something
84 Janet Jackson Runaway
85 Planet Soul Set U Free
86 New Edition Hit Me Off
87 Total No One Else
88 Ghost Town Dj's My Boo
89 Junior M.A.F.I.A. Get Money
90 Maxi Priest feat. Shaggy That Girl
91 Do Or Die Po Pimp
92 Metallica Until It Sleeps
93 Crucial Conflict Hay
94 Ace Of Base Beautiful Life
95 Take That Back For Good
96 Pearl Jam I Got Id / Long Road
97 Faith Evans Soon As I Get Home
98 Los Del Rio Macarena
99 Hootie and The Blowfish Only Wanna Be With You
100 Seal Don't Cry




martedì 27 dicembre 2016

Billboard Year End Chart 86




Eccoci al 1986
medley della Top25 + Hot100 completa
Nel prossimo post il 96, fino a chiudere il 31 dicembre con l'ultimo report 2016
E poi dite che non vi amo...


1Dionne and Friends That's What Friends Are For
2 Lionel Richie Say You, Say Me
3 Klymaxx I Miss You
4 Patti Labelle and Michael McDonald On My Own
5 Mr. Mister Broken Wings
6 Whitney Houston How Will I Know
7 Eddie Murphy Party All The Time
8 Survivor Burning Heart
9 Mr. Mister Kyrie
10 Robert Palmer Addicted To Love
11 Whitney Houston Greatest Love Of All
12 Atlantic Starr Secret Lovers
13 Carl Anderson and Gloria Loring Friends And Lovers
14 Peter Cetera Glory Of Love
15 Pet Shop Boys West End Girls
16 Billy Ocean There'll Be Sad Songs
17 Simple Minds Alive And Kicking
18 Heart Never
19 Prince and The Revolution Kiss
20 Steve Winwood Higher Love
21 Huey Lewis and The News Stuck With You
22 Simply Red Holding Back The Years
23 Peter Gabriel Sledgehammer
24 Starship Sara
25 Human League Human
26 Nu Shooz I Can't Wait
27 Berlin Take My Breath Away
28 Falco Rock Me Amadeus
29 Madonna Papa Don't Preach
30 Bon Jovi You Give Love A Bad Name
31 Billy Ocean When The Going Gets Tough
32 Janet Jackson When I Think Of You
33 Heart These Dreams
34 Glass Tiger Don't Forget Me (When I'm Gone)
35 Madonna Live To Tell
36 Belinda Carlisle Mad About You
37 Level 42 Something About You
38 Bananarama Venus
39 Lionel Richie Dancing On The Ceiling
40 Miami Sound Machine Conga
41 Cyndi Lauper True Colors
42 Kenny Loggins Danger Zone
43 Janet Jackson What Have You Done For Me Lately
44 Howard Jones No One Is To Blame
45 Sly Fox Let's Go All The Way
46 Robert Palmer I Didn't Mean To Turn You On
47 Miami Sound Machine Words Get In The Way
48 Bangles Manic Monday
49 Dire Straits Walk Of Life
50 Boston Amanda
51 Stacey Q Two Of Hearts
52 Jets Crush On You
53 Orchestral Manoeuvres In The Dark If You Leave
54 Genesis Invisible Touch
55 Sade The Sweetest Taboo
56 INXS What You Need
57 Stevie Nicks Talk To Me
58 Janet Jackson Nasty
59 Eddie Money Take Me Home Tonight
60 Jermaine Stewart We Don't Have To Take Our Clothes Off
61 Lisa Lisa and Cult Jam With Full Force All Cried Out
62 Outfield Your Love
63 Wham! I'm Your Man
64 Scritti Politti Perfect Way
65 James Brown Living In America
66 John Cougar Mellencamp R.O.C.K. In The U.S.A.
67 El Debarge Who's Johnny
68 Cameo Word Up
69 Van Halen Why Can't This Be Love
70 Mike and The Mechanics Silent Running
71 Tina Turner Typical Male
72 John Cougar Mellencamp Small Town
73 Baltimora Tarzan Boy
74 Mike and The Mechanics All I Need Is A Miracle
75 Michael McDonald Sweet Freedom
76 Madonna True Blue
77 Timex Social Club Rumors
78 Dream Academy Life In A Northern Town
79 Miami Sound Machine Bad Boy
80 ZZ Top Sleeping Bag
81 Cars Tonight She Comes
82 Rod Stewart Love Touch
83 Sheila E. A Love Bizarre
84 Genesis Throwing It All Away
85 Regina Baby Love
86 Arcadia Election Day
87 Elton John Nikita
88 Phil Collins Take Me Home
89 Run-D.M.C. Walk This Way
90 Anita Baker Sweet Love
91 Moody Blues Your Wildest Dreams
92 Paul McCartney Spies Like Us
93 Starpoint Object Of My Desire
94 Daryl Hall Dreamtime
95 Force M.D.'s Tender Love
96 Thompson Twins King For A Day
97 Lionel Richie Love Will Conquer All
98 George Michael A Different Corner
99 Toto I'll Be Over You
100 Stevie Wonder Go Home            

sabato 17 dicembre 2016

Billboard Year End Chart 76 ... (cari amici diggei)


Il medley delle prime 25 lo conoscete già
ora, viste alcune (gradite) insistenze particolari
(cari amici diggei)
pubblico anche la #Hot100 completa del 76
(seguiranno anche 86, 96, 2006, 2016)
facendo notare che la bellezza di molti brani oltre il 25
se non hanno avuto spazio nella mia sintesi su YouTube
sicuramente lo avranno nella VOSTRA playlist della VOSTRA radio
NnèVVero?...Cari amici diggei?

Un caro saluto dallo zio GG
#GiMiHistoryCharts

1 Wings - Silly Love Songs
2 Elton John and Kiki Dee - Don't Go Breaking My Heart
3 Johnnie Taylor - Disco Lady
4 Four Seasons - December, 1963 (Oh, What A Night)
5 Wild Cherry - Play That Funky Music
6 Manhattans - Kiss And Say Goodbye
7 Miracles - Love Machine (Part 1)
8 Paul Simon - 50 Ways To Leave Your Lover
9 Gary Wright - Love Is Alive
10 Walter Murphy and The Big Apple Band - A Fifth Of Beethoven
11 Daryl Hall and John Oates - Sara Smile
12 Starland Vocal Band - Afternoon Delight
13 Barry Manilow - I Write The Songs
14 Silver Convention - Fly, Robin, Fly
15 Diana Ross - Love Hangover
16 Seals and Crofts - Get Closer
17 Andrea True Connection - More, More, More
18 Queen Bohemian - Rhapsody
19 Dorothy Moore - Misty Blue
20 Sylvers Boogie - Fever
21 England Dan and John Ford Coley - I'd Really Love To See You Tonight
22 Hot Chocolate - You Sexy Thing
23 Nazareth - Love Hurts
24 Silver Convention - Get Up And Boogie
25 Eagles - Take It To The Limit
26 K.C. and The Sunshine Band - (Shake, Shake, Shake) Shake Your Booty
27 Commodores - Sweet Love
28 Maxine Nightingale - Right Back Where We Started From
29 Rhythm Heritage - Theme From "S.W.A.T"
30 Ohio Players - Love Rollercoaster
31 Bee Gees - You Should Be Dancing
32 Lou Rawls - You'll Never Find Another Love Like Mine
33 David Bowie - Golden Years
34 Starbuck - Moonlight Feels Right
35 Dr. Hook - Only Sixteen
36 Bellamy Brothers - Let Your Love Flow
37 Gary Wright - Dream Weaver
38 Vicki Sue Robinson - Turn The Beat Around
39 Captain and Tennille - Lonely Night (Angel Face)
40 Eric Carmen - All By Myself
41 Donna Summer - Love To Love You Baby
42 Donny and Marie Osmond - Deep Purple
43 Diana Ross - Theme From "Mahogany"
44 Rufus - Sweet Thing
45 K.C. and The Sunshine Band - That's The Way I Like It
46 Dr. Hook - A Little Bit More
47 Henry Gross - Shannon
48 Chicago - If You Leave Me Now
49 Boz Scaggs - Lowdown
50 Peter Frampton - Show Me The Way
51 Aerosmith - Dream On
52 O'Jays - I Love Music (Pt. 1)
53 Fleetwood Mac - Say You Love Me
54 Paul Anka - Times Of Your Life
55 Cliff Richard - Devil Woman
56 Elvin Bishop - Fooled Around And Fell In Love
57 C.W. McCall - Convoy
58 John Sebastian - Welcome Back
59 Earth, Wind and Fire-  Sing A Song
60 Tavares - Heaven Must Be Missing An Angel
61 Brothers Johnson - I'll Be Good To You
62 Captain and Tennille - Shop Around
63 Bay City Rollers - Saturday Night
64 Elton John - Island Girl
65 Staple Singers - Let's Do It Again
66 Wings - Let 'Em In
67 Wing and A Prayer Fife and Drum Corps - Baby Face
68 George Benson - This Masquerade
69 Electric Light Orchestra - Evil Woman
70 Silver - Wham Bam
71 Keith Carradine - I'm Easy
72 Harold Melvin and The Bluenotes -Wake Up Everybody (Pt. 1)
73 War - Summer
74 John Travolta - Let Her In
75 Sweet Fox - On The Run
76 Fleetwood Mac - Rhiannon (Will You Ever Win)
77 Beatles - Got To Get You Into My Life
78 Bee Gees - Fanny (Be Tender With My Love)
79 Earth, Wind and Fire - Getaway
80 Daryl Hall and John Oates - She's Gone
81 Beach Boys - Rock And Roll Music
82 Orleans - Still The One
83 Queen - You're My Best Friend
84 Jefferson Starship - With Your Love
85 Foghat - Slow Ride
86 Ohio Players - Who'd She Coo
87 David Ruffin - Walk Away From Love
88 Peter Frampton - Baby, I Love Your Way
89 Candi Staton - Young Hearts Run Free
90 Neil Sedaka - Breaking Up's Hard To Do
91 Bay City Rollers - Money Honey
92 Parliament - Tear The Roof Off The Sucker
93 Larry Groce - Junk Food Junkie
94 Barry Manilow - Tryin' To Get The Feeling Again
95 Kiss - Rock And Roll All Nite
96 Rick Dees - Disco Duck
97 Thin Lizzy - The Boys Are Back In Town
98 Steve Miller Band - Take The Money And Run
99 Who - Squeeze Box
100 Glen Campbell - Country Boy (You Got Your Feet In L.A.)

mercoledì 14 dicembre 2016

Prince & NETFLIX


Prima della sua prematura scomparsa, all'inizio di questo disgraziatissimo 2016
il nostro principe stava progettando un reality show per NETFLIX.
La fotografa Maya Washington ha rivelato che era in trattative
per creare lo show nel suo piccolo 'regno' di Paisley Park.

L'aveva contattata chiedendo il suo aiuto dicendo
che avrebbe partecipato solo se fosse stata nel programma.
Parlarono della sua vita privata e del suo lato comico
che la gente non conosceva ma a quanto pare lui aveva in mente tutt'altro:
"Perché non vuoi che vedano il tuo senso dell'umorismo"?
"Maya, non può e non deve essere uno show divertente, devo salvare il mondo."

Netflix ha confermato la potenziale produzione dicendo "Abbiamo avuto diversi
incontri sul progetto ma purtroppo per tutti noi non abbiamo fatto in tempo."
A Paisley Park il reality avrebbe sicuramente avuto successo anche se è difficile
chiedersi come e se Prince avrebbe mai partecipato in prima persona.
Comunque è già previsto un documentario, una biopic che uscirà nel 2017
intitolata "Prince: R U Listening?"

Il filmato racconterà la storia della Purple One
attraverso i suoi compagni di band gli amici e familiari.
Dez Dickerson, primo chitarrista e Andre Cymone amico e bassista ufficiale,
sono compresi nel film, così come Sheila E, Lenny Kravitz, Mick Jagger, Billy Idol e Bono.

"Prince: R U Listening?" sarà guidato dal regista e produttore Michael John Kirk
già premiato con l' Emmy e noto in America per il suo documentario della PBS Frontline.

Intanto nelle scorse settimane una famiglia del Minnesota ha onorato Prince
con un bellissimo spettacolo di luci.
Mike Staudt e la sua famiglia hanno preparato un addobbo natalizio molto speciale
in tema cromatico esclusivamente viola.

"Siamo sempre stati solo appassionati occasionali di Prince
ma la sua scomparsa ci ha veramente colpito" ha detto Staudt.
"Siamo pentiti di non avere mai preso coscienza di avere una stella così iconica
e così vicina a noi e di non aver mai assistito ad un suo concerto o spettacolo qui al Paisley.
La sua scomparsa ha significato così tanto per la nostra comunità
che abbiamo deciso di fare una breve dedica con queste luci di Natale per onorarlo
abbiamo ricevuto molti complimenti per questo e alcune persone hanno anche pianto dalla commozione."

Intitolata "The Lights on Pascolo" la sequenza include circa 10.000 luci
che girano su 8.500 canali controllati da computer ed effetti robotici
sincronizzati con la musica di Natale.
Staudt ha stimato almeno 200 ore di lavoro per realizzare il progetto
tra luci oggetti di scena costruiti  programmazione editing audio impostazioni e verifiche.
Il risultato finale è uno spettacolo lungo 14 minuti
caratterizzato da un intermezzo di "Purple Rain" di circa un minuto e mezzo
con migliaia di luci viola e l'immagine di Prince.

sabato 10 dicembre 2016

"CIAO2001" il nostro web era l'edicola!


I più anzianotti se lo ricorderanno si chiamava 'CIAO 2001'
e tutta la musica scorreva li dentro perché alla tv
gli unici suoni che avevamo
erano i SanRemi e PippiBaudi...in bianco&nero
se volevi notizie classifiche e immagini a colori
il nostro web di allora era soltanto l'edicola.
  

Non c'era ancora nessuna pubblicazione di riviste anglosassoni
e 'ilCiao' era la sola risorsa che avevamo.

Quando poi arrivarono le radio
fu utilissimo anche per la diffusione corretta (e autorevole)
di tutti gli eventi rock pop jazz che nessun altro canale
avrebbe mai potuto raccontare h24.

Io ero già affamato cronico di classifiche e news
e solo grazie a lui potevo informarmi / informare
di tutto quel che accadeva nel mondo.

Fra le tante rubriche, le più amate erano le classifiche
amatissime anche da me tranne un piccolo dettaglio...i dischi!


Questo è il report di QUARANTA ANNI FA
della mia prima 'Billboard Year-End chart'
che ho annunciato nel dicembre 76
Avevamo appena aperto #RadioOndaLibera
e di questi 25 ne avevamo appena la metà!




Evidentemente la povertà di mezzi
e del mercato discografico di allora
non ci consentiva di avere tutti i titoli
solo sporadicamente avevamo la fortuna di girare
e scovare vinili d'importazione fra Roma Firenze e Bologna
altrimenti si telefonava ai negozi
e si cucinava quel che c'era, punto.



La Billboard Year-End chart è il riepilogo ufficiale
delle performance ottenute dalle 100 hit durante tutto l'anno 
e viene pubblicata ancora oggi su Billboard 
alla fine di ogni novembre
ma nel 76 la si poteva leggere solo sull'amatissimo CIAO
la nostra bibbia

 
Ascolta qui sotto il suono di quei tempi cucinato in 2 minuti...e stavolta ci sono tutte!!




 CIAO2001 su Wikipedia





domenica 4 dicembre 2016

Frank Zappa


"Oggi" nel 1993, scompare #FrankZappa
uno dei personaggi più geniali della musica
non chiedetemi di quale genere perché lui li ha divorati tutti
dal rock al jazz al progressive alla classica fino alla satira e al cabaret
non si è fermato di fronte a nulla.

Classe 1940, vita familiare e sociale molto difficile e "vivace"
talmente vivace che il padre lo allontanò da casa e parenti
per la sua indisciplina quotidiana e lo scarso rispetto delle tradizioni...
erano di origini siciliane (di Partinico) figuratevi se potevano convivere 
con chi disprezzava la cucina italiana e soprattutto, la religione cattolica.

Dopo mille peripezìe e un arresto
finalmente riesce ad approdare alla #MGM
che gli riconosce la sua bravura mostruosa con la chitarra.
Nel 66 arriva il primo (doppio) album "Freak-Out!"
uno dei primissimi vinili doppi dell'epoca, già rivoluzionario e dissacrante
nonché fonte di ispirazione di #PaulMcCartney per #SgtPeppersLonelyHeartsClubBand.

Da li in poi sono decollati ben 117 album (ufficiali)
ma è un conto approssimativo e ancora oggi nessuno sa quanti realmente siano.
In ogni album sempre una sorpresa che spiazza e sconvolge
nessuno che segua il filo "logico" delle partiture classiche
ti spiazza e spazia ovunque, dal rock ai cartoons fino al caos più totale:
"Faccio anche musica brutta perché l'America è brutta"
diceva rivolgendosi ai politici dell'epoca (storia sempre uguale).

Oggi potremmo, anzi possiamo assolutamente accostare a Zappa
la band di #ElioELeStorieTese che da bravi nipotini
hanno attentamente seguito le orme dello zio.
Ma il meglio di se Frank lo dava in concerto
negli imprevedibili personaggi che inventava
nei travestimenti da attore consumato o clown
nella raffica di monologhi verso le classi dominanti di palazzo
sempre accompagnate da improperi e vaffanculi ben farciti
ma anche e soprattutto, da un talento tecnico sublime e indiscutibile
che lo ha inserito nell'unico recinto possibile per lui
quello dei primi 20 chitarristi al mondo.

Non c'è quasi nulla che Frank Zappa non abbia già fatto
e se siete a corto di ispirazione andate a cercarlo, vi stupirà ancora
ma accostatevi al genio con rispetto e senza pensare di catalogarlo
 perché non ci riuscirete.

venerdì 11 novembre 2016

Ciao ROL come stai?


Dice che...
Dovevo/Dovevano stupirti con luci e baldorie
effetti speciali e celebrazioni
invece, prigionieri della nostra quotidiana quotidianità
ci salutiamo in poche righe ma va bene lo stesso
tu lo sai che i sermoni non mi piaccciono.

Sono sempre io, ti presi la manina che neanche camminavi
ancora più piccola dei bimbi ritratti qui sopra
(il tuo primo manifesto)
ma già vispa e promettente

Grazie a questi 5 bravi 'genitori'
(da sinistra Roberto Becchetti Filippo Donini
Luigi Brachelente Gabriele Violini
e Francesco Belardinelli al mixer)
sapevi già suonare e cantare forte
così forte che ti sentivano quasi a Perugia!

Dopo mesi di allenamenti e sperimentazioni
decisero di farti uscire fra le prime "radio libere" italiane.

Era l' 11 novembre 1976,
la storia, la tenerezza e quei tempi puri e folli
sono incancellabili.

Avevo solo 15 anni ma appena chiesero di accudirti come zio
non esitai un istante continuando giorno e notte fino ai tuoi 7 anni
e oggi, grazie a Giuliano Zucchini e Susanna Polidori (con te dal '79)
sei una splendida quarantenne sempre bella e in grande forma.

Ciao ROL, tanti auguri e fai la brava (come sempre) - Gigi

#RadioOndaLibera

martedì 25 ottobre 2016

Prince 4Ever



Come vi ho già annunciato il mese scorso sulla pagina Facebook
l'immensa quantità di materiale dell'archivio di Prince
è oggetto di attenti riascolti e supervisioni
e già nel corso di questa fine 2016 e poi a gennaio
sono previste interessanti uscite di greatest e inediti.

Pochi giorni fa (21 ottobre) la NPG Records e la Warner
hanno annunciato per il 22 novembre in USA e il 25 nel mondo
la prima raccolta pubblicata dopo la sua scomparsa.

S'intitolerà 'Prince 4Ever' e conterrà
40 dei brani più amati di sempre.

Fra i gift della compilation ci sarà un inedito, "Moonbeam Levels"
registrato originariamente nell'82 durante le session dell'album '1999'
e un booklet di 12 pagine con immagini mai viste prima
realizzate dal grande fotografo Herb Ritts.

Più avanti, all'inizio del prossimo anno
arriverà un  secondo album di inediti
con la versione tanto attesa e rimasterizzata di 'Purple Rain'.

Da sottolineare che queste uscite
erano già state programmate e concordate
dallo stesso Prince poco prima della morte.

Maggiori dettagli li avremo a ridosso di gennaio
intanto vi lascio la track list di 'Prince 4Ever' :


1. 1999
2. Little Red Corvette
3. When Doves Cry
4. Let's Go Crazy
5. Raspberry Beret
6. I Wanna Be Your Lover
7. Soft and Wet
8. Why You Wanna Treat Me So Bad
9. Uptown
10. When You Were Mine
11. Head
12. Gotta Stop (Messin' About)13. Controversy
14. Let's Work
15. Delirious
16. I Would Die 4 U
17. Take Me With U
18. Paisley Park
19. Pop Life
20. Purple Rain
21. Kiss
22. Sign 'O' The Times
23. Alphabet Street
24. Batdance
25. Thieves In The Temple
26. Cream
27. Mountains
28. Girls & Boys
29. If I Was Your Girlfriend
30. U Got The Look
31. I Could Never Take The Place of Your Man
32. Glam Slam
33. Moonbeam Levels
34. Diamonds and Pearls
35. Gett Off
36. Sexy MF
37. My Name Is Prince
38. 7
39. Peach
40. Nothing Compares 2 U


lunedì 19 settembre 2016

L'Album del Mese è dei Beatles


Revolver è il settimo album della discografia ufficiale dei Beatles

L'ho scelto per celebrare
i 50 anni del suo successo.

Rimase in testa alla  'BILLBOARD 200'
dal 10 settembre al 15 ottobre 1966
è uno degli album migliori del gruppo
uno scrigno di piccoli capolavori
(nessun brano supera i 3 minuti)
che ha cambiato per sempre la storia del Rock.

Revolver nasce dopo una lunga serie
di viaggi concerti e strilli assatanati
delle fans deliranti
che li avevano portati al massimo livello
di fama e successo
ma al minimo di creatività.

Dopo aver raggiunto il punto di saturazione
staccarono tutto e annullarono ogni impegno
(compresi i concerti già programmati).
Si rinchiusero negli Abbey Road Studios
per capire il cosa/come/dove dirigere
 le loro personalissime ispirazioni
per un progetto di senso compiuto e condiviso.

E' un nuovo inizio di crescita e sperimentazione
dove non si faranno mancare più nulla (in ogni senso).
Si apre l'era psichedelica dei Beatles
antipasto di 'Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band'
dell'anno successivo.

Tutto sommato andavano ancora d'accordo
e seppur fra mille personalismi e discussioni
riuscivano ancora a trovare la sintesi comune.

Paul si stava fissando con la classica

George col misticismo indiano

John sprofondava nell'interiorità (e nell'acido)

e Ringo, beh lui a parte un po' di figa
niente (come al solito)

eppure la sua presenza era fondamentale,
quasi da 'osservatore esterno'
li guardava come alieni
e al tempo stesso
riusciva a controbilanciare
le forze centrifughe
per riportarli sulla terra
e tenerli uniti,
dev'essere stata una faticaccia immane
ma ci riusciva sempre
(per 4 anni ancora).



Revolver però fu sviluppato anche a grazie alle presenze in studio
di attentissimi e competenti 'artigiani' . 
Geoff Emerick (tecnico di studio)
ebbe un ruolo fondamentale
nel conciliare e tradurre in suono
tutte le visioni della scrittura
e tempo dopo disse:

 «Dal giorno in cui uscì, Revolver cambiò per tutti
il modo in cui si facevano i dischi.
Nessuno aveva mai udito niente di simile.»

Soprattutto grazie ai brani di John
come 'Tomorrow Never Knows'
ispirato al libro dei morti della cultura tibetana

'I'm Only Sleeping' con le chitarre registrate al contrario
'She Said She Said' dichiaratamente ispirato all'LSD,
e 'Doctor Robert', il dottore lisergico.

E poi ovviamente quella perla di 'Eleanor Rigby'.


Drammatica e grigia
e vestita con gli archi del grande George Martin
ma creata completamente da Paul
anche se John (mentendo) sostenne di averne scritto il 70 per cento.

Non mancava nulla, neanche la black-Motown
di 'Got to Get You into My Life'.
La sua complessità musicale
è provata dai due mesi di registrazioni
e dalle sei sedute necessarie per la versione definitiva.

La genialità della ricerca sonora di questo album
è anche frutto delle decine di sperimentazioni di Paul
usando nastri tagliati e registratori portatili.
Ovviamente siamo nel '66
e potevano affidarsi soltanto alla magìa artigianale
fatta con mani e forbici
incisioni e sovraincisioni
volumi e dissolvenze

« Facemmo partire i loops e poi avviammo la pista di Tomorrow Never Knows
e giostrammo con i regolatori di dissolvenza e, prima ancora che si
potesse dire che era un loop, prima che cominciasse a ripetersi un sacco di volte,
io inserivo uno degli altri regolatori e così,
usando anche le altre persone “Tu inserisci quello”, “Tu inserisci quell’altro”,
facemmo una registrazione a metà casuale e a metà orchestrata delle
varie cose e la riversammo su una pista del vero nastro master.
Lo riascoltammo alcune volte e cambiammo alcuni nastri, fin quando non
ottenemmo quello che pensavamo andasse veramente bene. »



Un Revolver micidiale, ancora oggi


REVOLVER su Spotify

REVOLVER su DEEZER

REVOLVER su amazon












lunedì 5 settembre 2016

Meninos de rua ultima fermata (solo per Dilma)


Solo per Dilma perché lei lascia il volante del carro funebre
ma la strage continua e lo guiderà qualche altro becchino
finché il mondo non si sveglierà
da questo letargo della coscienza che dura da generazioni
e non fermerà l'interminabile funerale dei 'meninos'.

Manca una decenza civile che condanni la repressione violenta
e ricolleghi i fili della ragione
il corto circuito è talmente grave ed esteso
che in questo paese (apparentemente) così allegro e positivo
la muffa dell'ignoranza e la cultura della morte regnano indisturbate.

I carboni accesi dalla dittatura sono ancora caldi
e ben nascosti sotto la cenere di un progressimo finto fallito e decadente
e meno male che ogni tanto qualcuno si brucia come la nostra 'amichetta'.
All'indomani dell'impeachment chiudo la storia così come l'ho iniziata un anno fa
con l'immagine di questa beota orgogliona e serena.



Dice che ha conosciuto anche la sofferenza ma
a quanto pare non ha imparato nulla visti gli ultimi 6 anni.
Voglio giocarmi la carta del dubbio
(sempre utile averne qualcuna).
Forse è solo incapace o forse un giorno si pentirà
getterà la maschera o si sveglierà dal suo sonno
e ce la ritroveremo redenta e missionaria per le vie di Rio
sii sii.. eccerto... basta, le carte son finite.

Mentre vi scrivo noto che sui social gira ancora voce
che quelle dei meninos siano tutte bufale inventate per screditare il Brasile
e che la poverina è la vera vittima innocente
di un potere oscuro e cattivone
che ha deciso di distruggerla.

Sono molti mesi (un anno)
che cerchiamo di informare/sensibilizzare
eppure ancora si sentono voci 'dubbiose'
capisco che c'avete tanto da fa ('na volta coi selfie n'altra volta coi pokemon)
ma ogni tanto staccate la faccia dalle stronzate e leggeteci
informatevi cercate frugate
e fatelo sempre, su tutto..non solo su questo tema
che certo può essere poco digeribile ma comunque
suvvìa, nono siate "webeti"...

Storia e non leggenda
storia tragica e verissima
altro che bufala
altro che povera vittima.
Qui l'unica bufala che esiste è lei
e le povere vittime
sono sotto i suoi piedi lordi di sangue.

Lei è solo l'ultima di una lunga serie di orrendi figuri
che camminano sopra quei corpi senza ritegno
senza pietà senza nessuno scrupolo
senza farsi domande
sempre avanti come automi impazziti
con la bella scusa della 'tolleranza zero'
e l'approvazione generale del popolo (il popolo...).

Molti ancora pensano che la polizia
sia costretta a intervenire solo periodicamente
o in occasione di qualche evento straordinario
ma questa storia terrificante non è una parentesi periodica
è sistemica è programmata e non comincia né oggi né ieri
non c'è bisogno di olimpiadi o mondiali di calcio.

La povertà delle favelas è stata fatta crescere fuori controllo
ha generato violenza che ha alimentato altra violenza fin dagli anni 60.
La dittatura militare in Brasile durò venti lunghissimi anni e si concluse nel 1984.
La nostra gilma allora faceva la combattente guerrigliera col mitra in mano
e questo 'dettaglio' mi fa ancora più incazzare
sapendo quel che ha combinato dopo.

Politica e cifre

A me il sòr Lula non è mai piaciuto neanche lui 
ma almeno gli posssiamo riconoscere
il merito di pragmatismo e intelligenza strategica
Nel 2010 lascia un Brasile in netta espansione:

1) inflazione sotto controllo
2) bilancia commerciale in attivo
3) dollaro a 2 reais
4) disoccupazione al 5%
5) PIL +7,5%
6) diritto acquisito per Coppa del Mondo di calcio & Olimpiadi

che altro si può chiedere al capo del "Partido dos Trabalhadores" (PT)
 il nostro comunistone pro-lavoratori
ex-sindacalista metalmeccanico
una specie di Landini illuminato
che ha fatto fuoco e fiamme ovunque
subito adottato come scintillante esempio dai sinistri de noantri



ancora non sappiamo se era/èil capo dei corruttori o soltanto un ingranaggio
però sappiamo che anche lui s'è messo a fare il rosticcere con la brava aiutante
e tra una falce e un martello
è spuntata la calcolatrice
solo che Petrobras era un po' grandina da controllare
troppi  forni e fornelli
troppi arrosti e troppo olio (nero)
ma si sa, la banda c'avéa fame
il riscatto del coatto...dopo tanto mitragliar era giunta l'ora
e la cassiera è stata svelta a riempire le casse (del PT)
OH MI RACCOMANDO HO DETTO...PT mica pd...non sia mai.

L 'Operação Lava Jato' (Operazione Autolavaggio)
ha smascherato in tutto il Brasile tutti gli altri bassotti
della banda coi relativi giochetti di bilancio degli alti dirigenti
(già arrestati o incriminati).
Sono stati contabilizzati 'solo' dieci milioni di Real
bruscolini, ma alla data di questo post
l'inchiesta è ancora aperta.

Si vabbè ma tanto..la sòra gìììlma era 'solo' l'aiutante/cassiera/cameriera...
no, non proprio
era presidente del consiglio di amministrazione
e Ministra dell’Energia..gnente gnente
ma oggi ha detto che lei del forno non ne sapeva un emerito cazzo
(sparecchiava...)



Lo stesso Lula è oggi indagato e forse verrà arrestato
così da brava cagnetta riconoscente
ha pensato bene di gonfiargli un bel salvagente
nominandolo ministro (con immunità). 

Oggi è lei la vittima sacrificale
raccontan al mondo che è stata la crisi mondiale e cattivona
a portare il paese in difficoltà
non solo, minaccia pure che tornerà presto (a che ora?)
lo sa bene anche lei che è finita, fottuta, azzerata. 

Luiz Inácio Lula da Silva ha fatto un solo macro-errore  (dopo rubare)
enorme quanto il territorio del SudAmerica 
nominarla sua erede.
Peggior disgrazia non poteva capitare a questo meraviglioso paese
che amo/amiamo per la musica per Ayrton, per il calcio e...molto altro.

Guarda guarda
Fissa la sedia....TONTO


Ma torniamo a gìììlma
Questa dannata stronza ladra assassina e tutto l'entourage
ha tollerato di tutto, compreso lo sterminio dei bambini.
Certo, era troppo impegnata a contare col pallottoliere
per lei quelle sono merde ambulanti
puzzano rubano fanno casino si prostituiscono si drogano
ma soprattutto sputtanano l'immagine e danneggiano il turismo.

Avanti tutta (contro il muro)
l'importante è violare la Costituzione
la Legge di Responsabilità Fiscale
giocarsi i prestiti di banche pubbliche
truccare i conti federali
firmare i decreti senza autorizzazione del Congresso
e poi alè, un bel sorriso
e fammi la fotina, coglione!


Questa pazza scatenata ha portato il Brasile
alla peggiore crisi economica della storia, peggio del '29:

1) PIL -3,8% nel 2015 e -4% nel 2016
2) inflazione in orbita siderale a quota 11%
3) disoccupazione dal 4,8% all’11,3%
4) deficit primario di 170 miliardi di reais nel 2016
(nel 2010 aveva un surplus di 101 miliardi)

Cifre greche
col giocattolone Petrobras che oggi è l’azienda più fottuta al mondo
e il settore elettrico che per gli stessi metodi seguiti
sta subendo l'identico tracollo.

E Temer?
E' solo un regolamento di conti fra ladri.
Infatti anche lui è a rischio impeachment
perché se hanno falsificato i bilanci pubblici
lo hanno fatto insieme, quando lui ricopriva l’incarico di vice.
Che cricca...che squallor
Chiudiamola sta pagina di merda politica






passiamo alla merda sociale
parliamo dei meninos







Intanto ringrazio il gruppo dei miei folli colleghi freelance
che mi aggiornano costantemente.
Questo blog grazie a loro è tradotto e diffuso anche in America Latina
e molti si stupiscono che gli italiani si stupiscano...

Non ve li presenterò
perché su loro espressa e legittima richiesta
vogliono evitare di essere sotto tiro anche qui
hanno già il loro da fare nelle città dove lavorano
scrivendo tutto in clandestinità under-ground.

A proposito
mi hanno appena ricordato che ormai anchio
sono esposto a controlli e censura
anche se sanno bene che non essendo molto mansueto
non me ne frega un cazzo.
Certo, se volessi atterrare a Rio potrei avere qualche ritardo coi bagagli...
se non mi rivedrete, ora sapete
anche se non scrivo nessun segreto di stato ma solo fatti reali
scrivo/scriviamo di bambini
anche se imparano subito a comportarsi da adulti
fumano
si drogano
si ubriacano
spacciano
rubano
mendicano
si prostituiscono
sparano
uccidono.
E allora via, vanno eliminati cancellati spariti e sparati.
Ma da dove vengono?
Di chi cazzo sono 'sti meninos?
(Questa è una delle domande più frequenti che fate)



Non sono di nessuno
nessuno li vuole
nessuno li cerca
nessuno li conosce.
Sono orfani di delinquenti e disgraziati
frutti indesiderati
sbagli irreversibili
errori di vita
maledizioni divine
scarti
rifiuti
topi di fogna
scarafaggi
e quindi vanno eliminati cancellati formattati.

La maggior parte di loro non arriva mai alla maggiore età
se non li ammazzano i justiceiros muoiono per la vita che fanno
poi ogni tanto capita che in mezzo al gruppo qualcuno sbagli la mira
e spari a un bambino "normale" ma tanto che importa, il dovere è dovere.


Ho raccolto alcuni report ufficiali, archivi di stampa
e testimonianze dirette per far capire
a chi ancora avesse qualche dubbio
CHE E' TUTTO VERO...ACCADE...SUCCEDE

ho inserito anche report datati di anni
per darvi un'idea della dimensione temporale di questa tragedia

Prendete una media di 20.000 morti l'anno
e moltiplicatela per 50 (anni)
fa UN MILIONE
ed è solo una media (bassa)
e non parliamo di soldati caduti in battaglia
ma di BAMBINI



Nell'ordine

Ana Paula Oliveira, una madre che ha perso suo figlio
Alessandro Oppes, giornalista di Repubblica
alcune istituzioni (ONU e Amnesty International)
Andrea Franzini, un missionario italiano
che combatte sul posto da 20 anni.
Padre Gianpietro Carraro, fondatore della Missione Belem


Ho tralasciato le testimonianze più truci e sanguinose
in cui si parlava di abusi e pratiche aberranti
da parte di poliziotti e squadroni della morte.
Di quelli ho già ampiamente scritto per un anno intero
nei post più vecchi e su twitter.

Ok andiamo.....



Ana Paula Oliveira (2016) : La polizia di Rio ha ucciso mio figlio

"Il mio nome è Ana Paula Oliveira, sono pedagogista e ho 39 anni. 
Nata e residente nella comunità Manguinhos
nella zona nord di Rio de Janeiro
io sono la madre di Johnatha, aveva 19 anni quando è stato ucciso dalla polizia 
con un colpo alla schiena nel 2014, l'anno della Coppa del Mondo.

Tutta la nostra famiglia è qui .
Le mie due nonne sono arrivate ​​nella baraccopoli 
dopo essere state rimosse dalle loro case a Castagna e Pinto Beach.
Nel 2012, hanno cominciato a rimuovere i residenti dalla mia strada.

La mia famiglia ed io eravamo gli ultimi della lista. 
La nostra rimozione ha avuto luogo nel mese di ottobre 2013 
e ha portato molta sofferenza. 
A quel tempo, ho anche pensato che sarebbe stata
la più grande tragedia della mia vita.
Mi sbagliavo.


Il 14 maggio 2014, un mese prima della Coppa del Mondo
la polizia militare dello stato di Rio de Janeiro
ha ucciso mio figlio Johnatha con un colpo alla schiena. 
Mio figlio era disarmato e non aveva nessuna connessione
con le bande criminali. 
Eppure la polizia ha affermato di avere agito per auto-difesa.
Il caso è stato indagato solo perché c'è stata una grande mobilitazione 
della mia famiglia e della mia comunità.
Siamo ancora in attesa del processo.
Johnatha era un ragazzo affettuoso e caro per tutti gli amici e familiari. 
Non sono mai stata chiamata dalla scuola per qualche
comportamento scorretto.
Sognava di diventare un paracadutista e amava danzare.
I poliziotti che hanno ucciso Johnatha sono già accusati di tre omicidi 
e altri due tentati omicidi. 
Dopo aver ucciso lui hanno continuato impuniti
il loro lavoro per giorni.

Ci sono stati almeno altri otto morti, l'ultimo registrato
questo mese di giugno. 
Un ragazzo è stato ucciso dal taser e un altro
è stato picchiato a morte; il resto con armi da fuoco
e colpi alla testa e alla schiena. 
Tutti erano giovani neri. Quando qualcuno muore
io e altre madri cerchiamo le famiglie per fornire il nostro supporto. 
Ma ciò che realmente vogliamo è che la polizia smetta di uccidere.

Due anni sono passati dalla morte di Johnatha.
Sto scrivendo questo testo qui a Ginevra. 
Sono venuta per partecipare a una riunione del Consiglio ONU 
a parlare di violazioni dei diritti umani legate ai mega eventi sportivi
a Rio de Janeiro, ho molta paura delle prossime Olimpiadi.
E 'vero che l'essere in Europa è già una grande vittoria
fuori dalla baraccopoli con la responsabilità di rappresentare
migliaia di madri. 

Per noi che viviamo in invisibilità e siamo in grado
di dare voce ai nostri figli è molto importante.
Spero che la gente ascolti le nostre testimonianze
per cambiare questa realtà.

La mia unica certezza è che le Olimpiadi passeranno
ma io continuerò a lottare contro chi ha ucciso mio figlio.
Devo trovare giustizia in nome dell'amore che provo per Johnatha
e contribuire perchè casi come questo non accadano mai più.
Nessuna madre merita di passare attraverso questa esperienza!".

Ana Paula Oliveira


















Di ALESSANDRO OPPES
ho tratto un articolo dall'archivio di Repubblica  del 1996 

L'uomo seduto sul sedile posteriore mi puntò una pistola alla tempia e mi disse: 
'Adesso ti faccio schizzare via il cervello' . 
La macchina continuava ad andare 
poco dopo lui premette il grilletto". Wagner dos Santos oggi ha 22 anni.
Quella sera di luglio nell' inverno tropicale di Rio de Janeiro
c' era anche lui sulla piazza della Candelaria quando arrivò il commando
di poliziotti in libera uscita. 


Aprirono il fuoco su una folla di ragazzi che giocavano a pallone sul sagrato 
e sui meninos de rua che dormivano davanti al portone della Cattedrale. 
Ne uccisero sei, altri due cadaveri vennero trovati poco
più tardi in una strada vicina nel cuore finanziario della capitale carioca. 
C' erano almeno settanta persone sulla piazza della Candelaria, 
ma Wagner è l' unico che abbia accettato di testimoniare in tribunale.

Nonostante tutto. Nonostante quella notte gli abbiano sparato
senza poi infierire perché lo credevano già morto. 
E nonostante gli altri due tentativi di omicidio ai quali
scampò nei mesi successivi: un giorno gli spararono alla testa
un' altra volta alle spalle.
Da due anni Wagner è al sicuro in Svizzera, ora è tornato per raccontare 
davanti ai giudici la brutalità degli squadroni della morte, per dire tutto 
sulla fine dei suoi amici: giubbotto antiproiettile, occhiali scuri, berretto da baseball
impermeabile lungo, Wagner ha scioccato il Brasile con la sua testimonianza.

Ma nell' aula del tribunale di Rio - circondato da un cordone 
di oltre cento poliziotti mentre per strada i gruppi per la difesa dei diritti umani 
manifestavano la loro rabbia è stata un' altra testimonianza
il fatto più sconvolgente all' apertura del processo.

Marcus Vinicius Borges Emmanuel, 29 anni, uno dei tre agenti
accusati del massacro della Candelaria insieme a un altro complice
ha ammesso di aver partecipato alla strage. 
"Feci fuoco e ancora fuoco. Non vidi neppure chi era e che fine ha fatto". 
Poche ore più tardi Marcus Vinicius è stato condannato a 309 anni di reclusione
ma la legge brasiliana stabilisce che passerà in carcere solo 30 anni.
E' la prima volta che un poliziotto brasiliano confessa di aver fatto parte 
di uno degli squadroni della morte ingaggiati dai commercianti per eliminare 
nel più drastico dei modi la criminalità infantile.

Lo fanno per arrotondare il magrissimo stipendio 
(250-300 dollari al mese per un agente semplice 
contro i 5000 dollari ai quali può arrivare un commissario di polizia)
oppure perché sentono di dover compiere la missione di "ripulire" la società.

"Ma questa volta potremmo essere di fronte a una svolta"
dice al telefono dall' aula del tribunale di Rio James Cavallaro
direttore per il Brasile di Human Right Watch. 
"Speriamo che con questa sentenza si possa finalmente spezzare
il ciclo dell' impunità anche perché se non avessero punito i responsabili
questa volta sarebbe stato un segnale terribile davanti a tutto il mondo".

(Infatti tutto è cambiato da allora …in peggio)

Le istituzioni internazionali (perfino loro) 
hanno aperto gli occhi e perfino la bocca, meglio tardi che mai.
Sono solo dei comunicati che non aggiungono niente
ma comunque importanti e per il solo fatto
che siano stati divulgati ci conforta sapere
che anche loro si stanno degnando di fare un po' di luce.



2014 'Comitato Onu sui Diritti dell’infanzia'


"Abbiamo riscontrato un più elevato numero di esecuzioni sommarie 
di bambini negli ultimi mesi, accompagnate
dall’impunità della polizia brasiliana
direttamente coinvolta negli assassini".













2015 'Amnesty International':

"denunciamo esecuzioni extragiudiziali con la formula 
della «resistenza all’arresto» e segnaliamo che si tratta del 16%
degli omicidi avvenuti a Rio de Janeiro
negli ultimi cinque anni.
In molti casi le ferite provano che la vittima stava scappando
quando è stata raggiunta da un proiettile, o era in ginocchio.
Non ostante la nostra sia una organizzazione riconosciuta
a livello mondiale non siamo stati in grado di accedere
all'archivio generale della sicurezza".


Ed infine la testimonianza di Andrea Franzini
missionario cremonese da 20 anni impegnato in Brasile 
nella difesa dei diritti umani



"Purtroppo non c'è nulla di più vero e sconvolgente.
Centinaia di bambini sono stati uccisi per ripulire le metropoli
in vista dell'Olimpiade 2016.
Quando dico centinaia non sto parlando all'anno ma al mese.

La situazione qui ormai è catastrofica, anche io come tanti
che cercano di denunciare rischio l'arresto ogni giorno o peggio la morte.
Ma oramai non ci faccio più caso.
Su 50.000 omicidi l'anno, 30/50 al giorno sono bambini e adolescenti.
Lo stato parallelo di droga e armi esiste e domina su tutto.
I bambini reclutati nello sfruttamento infantile (infantile...non minorile)
sono 4 milioni per quelli più grandi che non vengono uccisi
c'è l'arresto immediato (ne sono stati già ingabbiati 30.000)
basta aver commesso il 'reato'di camminare senza scarpe
sulla spiaggia di Ipanema e si viene ammanettati.

Gli squadroni della morte degli anni 70 e 80 esistono ancora
ma oggi agiscono in maniera molto più raffinata.
Si occupano del cosiddetto 'igienismo', cioè controllare la spazzatura
... cioè...i bambini
uccidendoli sul posto oppure in maniera più elegante
dirottandoli verso altri tipi di morte
dai capi clan o trafficanti per esempio, sapranno poi loro
come 'impiegarli'
al consumo e allo spaccio autoalimentando il loro circuito
di morte senza fine.



Quando i telegiornali vi fanno vedere che la polizia entra nelle favelas
per fare 'opera di pacificazione' non credeteci MAI è una truffa,
è la comparsata mediatica per dire al mondo:
guardate quanta fatica ed impegno lo stato mette in questa
'difficile causa sociale'....applauditeci!
Ci sono 3 grandi 'partiti' che controllano il territorio
e il mercato di armi e droga di conseguenza
anche il materiale (i bambini)

1) le fazioni criminali
2) la polizia
3) la milizia (gruppi organizzati di ex poliziotti)

Se anche LA POLIZIA è uno dei tre attori protagonisti
sfuggire al massacro o anche solo denunciare è impossibile
per chiunque si 'intrometta'.
Ecco, questo è il florido Brasile che vogliono farvi credere".

.................

E' evidente che si tratta di un problema gigantesco
che nessuno ha potuto/voluto affrontare e risolvere
così si accetta che poliziotti più o meno deviati
se ne occupino regolarmente per consentire una vita sicura
sia ai quartieri che alle attività commerciali e al turismo.
Per sopravvivere mendicando o rubando
frequentano le zone più ricche e affollate della città
così è ormai prassi comune che lo stipendio del poliziotto
venga arrotondato dai profumati straordinari
pagati da associazioni di cittadini e imprenditori
che esigono sicurezza e pulizia (ordem e progresso..)

A me i preti non piacciono anzi, li sterminerei
ma non bisogna generalizzare, usiamo il dono del discernimento...
Padre Gianpietro Carraro (a sinistra nella foto e in fondo nel video)
è fondatore di "Missione Belem"
una delle più famose e attive organizzazioni umanitarie in Brasile.
Solo i più fortunati incontrano volontari e missionari come lui e Andrea
e solo una piccola percentuale di loro viene salvata educata e cresciuta
certo, il numero dei meninos è talmente grande


che i volontari non potranno mai farcela da soli.
ma è pur sempre qualcosa nel nulla che li circonda



Occorre un programma sociale concordato
e programmato insieme a pubblico e privato
fra stato e associazioni
e che possa agire dentro regole umane e civili non MILITARI
quelli dedichiamoli al terrorismo non ai meninos 
solo così (forse) si riuscirebbe a controllare e rigenerare 
un tessuto devastato da decenni di sangue miseria e terrore
ma è fatica costa troppo ci vuole troppo tempo 
e si fa prima a sparare, vero ....Dilma?





GRAZIE :
Ana Paula Oliveira
Alessandro Oppes
Andrea Franzini
Padre Gianpietro Carraro
Missione Belem
Tiziana Alterio
IlMediterraneo portale

FORZA RAGAZZI.... BOA SORTE !